Sciroppo d’acero – dolcificante vegan ipocalorico che sa di caramello

Bando allo zucchero, continua il discorso sui dolcificanti naturali e … naturalmente vegan. Se in un mio vecchio articolo ho parlato della Stevia e di tutti i suoi benefici (antitumorali, antidiabetici…) oggi è il momento di relazionarmi con lo Sciroppo d’Acero.

Lo sciroppo d’acero viene ottenuto dalla bollitura della linfa dell’Acero da Zucchero (Acer Saccharum), una pianta tipica dei luoghi Canadesi e del New England (in Canada si detiene circa l’80% della produzione mondiale di questo sciroppo). La linfa raccolta viene fatta bollire in modo da ottenerne un succo concentrato (considerate che per ottenere un litro di sciroppo occorrono circa 40 litri di linfa). In essa sono contenuti, oltre al saccarosio, anche altri elementi molto importanti per il nostro organismo: potassio, ferro, vitamine (acido folico e Vitamine del Gruppo B) e calcio. Le sue componenti naturali lo rendono diuretico e snellente, nonché un ottimo rimedio contro la stipsi, la colite e la gastrite.

sciroppo-dacero

Come la Stevia, anche lo sciroppo d’acero è un dolcificante al 100% vegan.

È naturale, è ottimo come rimedio spezza-fame e come alleato contro la pancetta ed il grasso che si accumula sui fianchi. Questo sciroppo aiuta il sistema linfatico quindi a riassorbire la cellulite e i crolli cutanei (soprattutto in seguito ad una dieta) ed essendo diuretico aiuta l’eliminazione delle scorie.

Pare sia stato dimostrato che nello sciroppo d’acero siano contenute una cinquantina di sostanze nutritive che lo rendono, oltre che depurativo e drenante, anche antiossidante (contrasta l’invecchiamento cellulare), antimutageno (contrasta i fattori fisici o chimici che possono causare alterazioni del materiale genetico provocando dei cambiamenti nella composizione del Dna), remineralizzante, anticancerogeno e antiproliferativo (agente che inibisce la moltiplicazione delle cellule – in particolare di quelle tumorali).

Questo dolcificante naturale ha un basso contenuto di calorie (all’incirca 250 per 100g), il suo sapore è tendente al caramellato e, a mio avviso,  ha un retrogusto che ricorda un po’ il caffè. È ottimo nelle tisane, per dolcificare il caffè, nella preparazione dei dolci da forno, da versare su yogurt e gelati, nei frullati. Avendo una composizione ipocalorica è adatto anche per i diabetici, oltre che nei regimi dietetici. Essendo un remineralizzante è adatto agli sportivi – da utilizzare prima dell’inizio dell’attività, sciolto in acqua – come integratore di zuccheri e minerali a rapido assorbimento.

Chiudo con un consiglio preso da I rimedi verdi Brucia Grassi – Riza.

riza-sciroppo
* I rimedi verdi Brucia Grassi – 2013 Edizioni Riza S.p.A. – Milano // Riza.it

2 comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code