Limone e igiene – pulizia vegan di casa e persona

Nel mio precedente post ho parlato a lungo del limone con le sue proprietà sulla salute. Oggi parlerò dei suoi benefici nella cura della persona e della casa.

Già le nostre nonne e le nonne delle nostre nonne conoscevano le sue doti detergenti e antibatteriche. Sicuramente lo utilizzavano per mille scopi. Ad esempio, è molto probabile che lo usassero nel bucato per far brillare i capi bianchi o che lo utilizzassero come lozione sui capelli per renderli lucenti o, ancora, che unito all’olio d’oliva, fosse un sostegno per contrastarne la caduta.

Personalmente, in casa mia non mancano mai aceto, bicarbonato e limone (chi mi segue da un po’ penso che lo abbia notato!) che hanno pian piano sostituito quasi completamente tutti i prodotti chimici e tossici. Li considero elementi insostituibili nelle mie pulizie domestiche. Dell’aceto ne ho già parlato ed il limone è ciò che considero l’alternativa all’aceto. Ad esempio, entrambi sono degli anticalcare naturali, ottimi per pulire la rubinetteria del bagno. Imbevo una spugnetta con dell’aceto o del succo di limone, lascio agire qualche minuto e poi risciacquo. Se ho un limone mezzo spremuto, prima di buttarlo, lo strofino direttamente contro il rubinetto, come se fosse esso stesso una spugnetta e, anche in questo caso, risciacquo dopo qualche minuto. I risultati sono ottimi e i miei rubinetti, anche se anzianotti, sono lucidi come se fossero appena acquistati. Ha lo stesso effetto su stoviglie e pentole ed in più toglie i cattivi odori.

 

Cura della persona:

  • sbianca i denti se utilizzato una volta alla settimana – meglio se una volta ogni due – insieme al dentifricio o da solo (stessa cosa vale per il bicarbonato); allevia il mal di denti se il suo succo viene utilizzato sulla parte dolente e cicatrizza il sanguinamento delle gengive.
  • Se unito a zucchero e olio d’oliva è un naturale scrub per il viso e per il corpo, aiuta la rimozione di comedoni o punti neri; inoltre, se utilizzate un po’ di cotone imbevuto del suo succo, è un tonificante per il viso. Un tonico tutto vegan e molto economico… l’unica accortezza è quella di fare attenzione agli occhi, potrebbe non essere molto piacevole! Allevia il prurito delle punture d’insetto e i sintomi dell’acne.
  • Se unite un cucchiaio di succo di limone a due cucchiai di olio d’oliva e lo massaggiate sul cuoio capelluto, rallenterete la caduta dei capelli e ne combatterete la fragilità. Dona lucentezza e combatte la forfora.
  • Un pediluvio fatto con acqua tiepida e limone da sollievo ai piedi come il sale grosso.
  • Sulle piccole scottature lenisce il dolore anche se, personalmente, preferisco mettere olio d’oliva e sale e massaggiare la parte. Questo aiuta ad evitare la formazione di bolle d’acqua e cicatrizza velocemente la scottatura. Con questo metodo, in un giorno, la scottatura sembra già vecchia di una settimana.

 

Igiene della casa:

  • Il succo di limone, utilizzato in lavatrice assieme al detersivo, sbianca il bucato e lo rende luminoso. È necessaria mezza tazzina. Altrimenti utilizzatelo al posto dell’ammorbidente nella vaschetta predisposta. Solitamente io uso l’aceto per una questione di praticità ma l’effetto è lo stesso.
  • Mezzo limone lasciato nel frigorifero assorbe tutti i cattivi odori. Sostituitelo non appena si raggrinzisce.
  • Per togliere i cattivi odori dalle mani dopo aver cucinato alimenti particolarmente forti (come la cipolla) sfregate tra le mani una fettina di limone e poi risciacquatele con acqua tiepida.
  • Aggiungere il succo di limone all’acqua per lavare i piatti li renderà inodore e sgrassati. Per pulire i taglieri (la melanzana e i carciofi sono micidiali) sfregateli con un limone, lasciatelo qualche minuto e poi lavatelo normalmente. Invece per i contenitori di plastica macchiati dovrebbe essere sufficiente immergerli in acqua e succo di limone aggiungendo un paio di cucchiaini di bicarbonato. Lasciarli immersi qualche minuto e poi lavarli e sciacquarli.
  • Vetri e finestre, se lavati con acqua e limone (o acqua e aceto) risulteranno splendenti.
  • Se lavate i secchi della spazzatura con acqua tiepida e limone eliminerete i cattivi odori e avrete un secchio disinfettato.
  • Una soluzione di succo di limone e bicarbonato vi aiuterà a tenere pulite le tubature se lo versate regolarmente negli scarichi (una volta o due al mese).
  • Il succo di limone versato nella caldaia della moka per il caffè eliminerà il calcare.
  • Per rimuovere le macchie dai vestiti potete usare una soluzione di succo di limone e bicarbonato. Ma per questo preferisco rimandarvi a questo sito “tutto green” che offre una guida ecologica a mio avviso molto interessante e completa.
  • In generale, per tutte le superfici lavabili basta una passata con un panno o una spugna bagnati di acqua e limone per avere piani puliti e detersi (attenzione al marmo poiché essendo un materiale calcareo ed il limone un anticalcare rischiate di rovinarlo).

    http://www.apuliaplants.it/prodotti/limone/

In questo post voglio tralasciare gli utilizzi del limone in cucina perché di questo ci sono già notizie abbastanza diffuse ma vi lascio con questa curiosità: qualche goccia di limone aggiunta al riso in cottura vi eviterà che questo si attacchi alla pentola.

Buona limonata a tutt*! 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code