Fai da me: bacheca e libreria super “ecologica ed economica”

batteria junk
Ecco la loro batteria

Chi di voi ha seguito il Concertone del Primo Maggio a Roma, di persona o dalla diretta Tv, probabilmente avrà notato gli strani strumenti suonati dai Gaudats Junk Band (che si sono esibiti insieme alla Bandabardò).

La Gaudats Junk Band suona esclusivamente con strumenti riciclati e costruiti da materiali di recupero come cassette di vino, pentole e oggetti in plastica. Il loro scopo è quello di sensibilizzare i territori sul tema della salvaguardia ambientale e quella del riciclo.

 

chitarra lamierata
Chitarra Lamierata – Gaudats Junk Band

 

Invece la loro chitarra Lamierata, “Signature Paolo Sodini”, dal suono particolarissimo è realizzata inserendo uno scolapasta metallico all’interno di una cassetta per il vino. Come risuonatore è stata utilizzata una ciotola da gatti di acciaio inox montata capovolta, che grazie alle vibrazioni delle corde genera un suono molto simile al banjo o alle classiche chitarre a risuonatore (nate nel periodo della musica Dixie degli anni ’30 sul delta del Mississippi in America). Completano lo strumento un manico ricavato da una tavola in abete ad uso edile ed una bellissima tastiera in finto rovere ricavata da un battiscopa di casa. Queste informazioni le ho prese direttamente dal loro sito.

L’importanza del riciclo, oggi, è diventata una questione fondamentale. Oltre a rappresentare una delle prime forme di rispetto per l’ambiente, rappresenta anche un’interessante soluzione economica e creativa in tanti ambiti come nella musica (e la Gaudits Junk Band ne è l’esempio lampante) e nell’arredo  domestico.

 

Nel mio piccolo, anche io ho adottato qualche soluzione a “costo zero” e voglio condividere con voi le mie piccole grandi soddisfazioni personali.
cassette mensolaQueste sono le mie mensole realizzate con delle cassette di frutta prese dal fruttivendolo. Le ho lavate, asciugate e appese con dei chiodini. Ho sfruttato questa soluzione per riempire la parete sopra l’apertura della scala a chiocciola.

 

 

 

 

 

Queste invece sono due librerie realizzate con degli scatoloni.

cartonelibreria blog Libreria cartone Nella prima ho sfruttato le ali della scatola bianca per fare gli sportellini. I pomelli sono fatti con i ganci per quadri (quelli che fissano il vetro al pannello). La seconda, invece, ha una cassettina di frutta identica a quelle che ho utilizzato come mensole, messa in verticale e sulla quale ho appoggiato una striscia di cartone che richiama la mensola di una libreria. In questo modo la libreria è resa stabile dalla cassetta di plastica e posso sfruttare anche il lato superiore.

 

 

 

 

 

cassetta aglioSempre grazie al fruttivendolo ho portato a casa anche un paio di queste cassette per l’aglio. Le ho ripulite per bene con la carta vetro e poi con una spugnetta. Infine le ho appese con i chiodini.

 

Ed ecco il risultato:

cassetta aglio mensola cassetta aglio bicchieri appesa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E per concludere, la mia soddisfazione più grande:

libreria mattoni Una libreria realizzata con blocchi di cemento e assi di legno.

 

 

 

 

 

 

Buon riciclo a tutt*!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code