Olio di Neem – Un Rimedio Naturale a 360°

Alzi la mano chi già lo conosce. L’olio di Neem pare sia il migliore alleato per noi umani e per i nostri amici pelosotti.

Con l’arrivo della stagione calda fanno l’ingresso nelle nostre case insetti, zanzare e purtroppo per i nostri animali domestici possono verificarsi spiacevoli attacchi di pulci e zecche, pappataci e altri parassiti.

La risposta viene dalla medicina Ayurvedica (disciplina orientale che prevede l’uso di piante, metalli e minerali a scopo cosmetico e curativo) che ci suggerisce i tanti utilizzi di questo olio estratto a freddo dalle foglie e dai frutti di una pianta denominata Azadirachta indica, la “pianta che libera dalle malattie”.

In India questa pianta è considerata un po’ la panacea di tutti i mali. Pare possegga proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, antivirali e antifungine. Viene utilizzata per allontanare parassiti e insetti da piante e animali, per lenire le punture di zanzare, per prevenire gli acari, come emolliente per le affezioni cutanee, per cicatrizzare lesioni.

 

L’unico inconveniente di tale olio è l’odore un po’ forte, problema che può essere tranquillamente risolto miscelando qualche goccia di olio essenziale. Per noi umani è preferibile evitare l’ingestione mentre per gli animali non dovrebbero esserci grosse controindicazioni. Tenete però presente che parliamo di un prodotto che potrebbe avere effetti negativi sulla gravidanza, pertanto se la vostra cagnetta o gattona si trovano in stato interessante evitate l’utilizzo o quantomeno evitate che si lecchino sulla zona di applicazione. Stessa cosa vale per noi donne! 😛

 

Entriamo nello specifico dei vari modi di utilizzo.

Per gli animali:

  1. Antipulci: l’olio di Neem è in grado di eliminare sia i parassiti adulti che le larve.
    1. Bastano 2 o 3 gocce applicate massaggiando direttamente sull’animale, cane o gatto, in un punto in cui non riesce a leccarsi (ma anche se ciò dovesse accadere, avendo quest’olio un odore forte ed un sapore particolarmente amaro, dopo le prime leccate il pelosotto tenderà a smettere). Rispetto ai classici spot-on, che sono particolarmente tossici, questo olio è totalmente naturale ed inoffensivo per l’animale ma, proprio per il fatto di non essere un composto chimico, l’applicazione dovrà essere effettuata con più frequenza rispetto ai classici antiparassitari di farmacia. Diciamo una volta ogni 10 giorni potrebbe andare bene ed avrete un antiparassitario tutto vegan.
    2. Diluito in acqua può essere spruzzato sul pelo dell’animale e sui suoi “effetti personali” come tiragraffi, cuscini, tappeti e lettini.
    3. È possibile creare un domestico collare antipulci imbevendo una bandanina o un collare di tessuto con l’olio di neem e poi avvolgerlo al collo della bestiolina.
    4. È utilissimo per lenire i fastidi della dermatite da pulci.
    5. Miscelato allo shampoo avrà lo stesso effetti repellenti.
  2. Lenitivo:
    1. per punture di zanzare basta l’applicazione massaggiata di una goccia o due direttamente sulla puntura per un effetto di sollievo e dopo qualche minuto diminuiranno anche gonfiore e rossore.
    2. In caso di piccole ferite causate da morsi o graffi dovuti ad eventuali accapigliamenti tra i nostri amichetti, l’olio di neem può aiutare a cicatrizzare e a prevenire infezioni (valutate sempre l’entità della ferita, se si tratta di ferite importanti o sanguinanti rivolgetevi immediatamente al veterinario).

L’olio di neem ha un livello di tossicità bassissimo, tuttavia per evitare problemi applicate prima su una piccola parte della pelle dell’animale per verificare eventuali arrossamenti o gonfiori che potrebbero indicare una reazione allergica. In questo caso lavate immediatamente la zona.

 

Per le piante:

  1. Qualche goccia di olio di neem nei sottovasi e soprattutto dove c’è acqua stagnante dentro e fuori casa, come ad esempio nelle grondaie. Ciò aiuterà ad eliminerete eventuali larve di zanzara e ne preverrà l’arrivo.
  2. Nebulizzato risolve il problema delle infestazioni di insetti e ne previene di future. Essendo un prodotto evanescente con il sole, nebulizzate di sera così che al mattino avrà fatto il suo effetto. Terrà lontani tutti gli insetti che vorrebbero nutrirsi delle nostre piante ma non gli insetti innocui. Nebulizzate non troppo spesso per evitare che le piante più sensibili ne rimangano danneggiate.

 

Per la persona:

  1. Per la sua azione cicatrizzante è un buon aiuto per le piccole affezioni cutanee dovute a dermatiti, psoriasi, acne ed eczemi. Sfiamma la pelle e ne aiuta la ricostruzione soprattutto se miscelato ad altri oli essenziali come l’olio di jojoba, tea tree o quello di mandorle. Previene le smagliature e ne migliora l’aspetto qualora già fossero presenti.
  2. Qualche goccia nello shampoo ed avrà un effetto di prevenzione per la pediculosi (in altre parole è ottimo per combattere la formazione di pidocchi, soprattutto se la vostra prole umana è in età da scuole dell’obbligo) e per la forfora.

 

Dal seguente link http://www.socialdogcat.com/it/salute/olio-di-neem-l-alleato-naturale-contro-pulci-e-zanzare.html:

Un altro accorgimento da seguire è quello di scegliere sempre prodotti ad hoc. Se optiamo per l’olio di neem puro, chiediamo al nostro erborista di fiducia, verificando che si tratti effettivamente di un prodotto puro, senza solventi e conservanti chimici. L’olio di neem puro ha una consistenza molto densa, per cui è preferibile scaldarlo in una ciotola di acqua calda prima di applicarlo.

Per creare una soluzione di olio di neem e acqua, aspettiamo prima che diventi più liquido, quindi versiamo un cucchiaio di olio in circa 200 mL di acqua distillata. Inseriamo il tutto in un flacone spray e ricordiamoci di agitare bene prima dell’uso.

In alternativa, in commercio è disponibile una gamma di prodotti molto ampia, interamente a base di olio di neem, dallo shampo alla lozione spray, fino a spot on e collarini.

 

io mi sono comprata questo

Altri link che vorrei consigliare:

–  http://www.cure-naturali.it/olii-vegetali/2404/olio-neem-propriet%C3%A0/2811/a

–  http://www.viversano.net/bellezza/consigli/olio-di-neem/ (link dal quale ho preso l’immagine in evidenza).

 

Buonneem a tutt*!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code