Scoperto l’ MPDA (vegan al 100%)

E’ inutile dirlo, chi è Vegano ha escluso dall’alimentazione ogni sorta di animale o derivato. E, proprio perchè vive nel rispetto degli animali, boicotta anche i test che su di essi vengono effettuati ai fini di vendere prodotti “sicuri” ma che poi in realtà “sicuri” non sono.

I test sugli animali sono inutili per l’uomo, in quanto la risposta dell’organismo di una specie non corrisponde sempre a quella di un’altra specie e di conseguenza sperimentando su varie specie i risultati sono sempre discordanti.

La maggior parte dei prodotti che si trovano in commercio sono, purtroppo, testati. Quindi non sono vegan.

COME HO BYPASSATO IL PROBLEMA?

Ho fatto un po’ di ricerche, ho sperimentato e mi sono informata e… ho scoperto l’MPDA!!!

Se vi state chiedendo che cos’è l’MPDA sappiate che non è altro che il Meraviglioso Potere Dell’Aceto!! (e quindi vegan al 100%!)

 

Dunque, veniamo a capo di questo MPDA.

 

L’aceto usato in lavatrice:

  • è un potente ammorbidente vegan (e se unito a qualche goccia di olio essenziale diventa anche profumato)

 

  • ravviva il colore dei capi (io vesto soprattutto di nero e da quando lo uso ho notato che i capi ingrigiti stanno tornando neri)

 

  • fa da anti-calcare (ottimo per preservare la lavatrice ed evitare pastiglie inquinanti e tossiche)

 

  • è disinfettante (antibatterico e previene la nuova formazione di muffe e microrganismi)

Personalmente, lo uso ad ogni lavatrice. Riempio la vaschetta dell’ammorbidente fino al limite consentito e metto 12-15 gocce di olio essenziale di lavanda o di sandalo, le alterno perchè mi piace variare l’odore.

In più verso mezzo bicchiere anche nella vaschetta del sapone (e il sapone lo metto direttamente nel cestello insieme ai panni) nel momento in cui la lavatrice inizia a tirarsi l’acqua. Uso un comune bicchiere di quelli di plastica che si usano ai compleanni, che ad ogni uso poi sciacquo e lo lascio sulla bottiglia.

Faccio così perchè in questo modo il bucato verrà lavato con sapone e aceto e quindi si disinfetterà e poi, al risciacquo, il restante aceto che verrà a contatto con i tessuti li disinfetterà ulteriormente e in più li ammorbidirà e li profumerà (ricordate che ho messo le gocce di olio essenziale).

 

Nel prossimo articolo vi parlerò di altri usi per l’MPDA, nel frattempo vi lascio un link qui sotto:

http://vivereverde.blogspot.it/2009/02/super-disinfettante-naturale-e-poteri.htmlVinegar

ci ho trovato interessanti riferimenti agli studi condotti da varie università, vi consiglio di dare un’occhiata.

 

Per ora vi saluto con un affettuoso Namastè a tutti.

Have a nice MPDA!

 

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code